Teramo, Covid, individuato cluster ospedale Mazzini

Sabato scorso da indagini approfondite su una paziente in via di dimissione che evidenziava sintomi anomali rispetto al quadro clinico e che al tampone è poi risultata positiva, è emerso un focolaio di coronavirus nel reparto di Medicina dell’ospedale di Teramo.

Sono immediatamente stati sottoposti a tampone tutti i degenti del reparto, tutto il personale, compresi gli addetti alla distribuzione del vitto e delle pulizie. Quattordici pazienti ricoverati sono risultati positivi, mentre tutto il personale è risultato negativo. E’ immediatamente scattato il protocollo di sicurezza, che si aggiunge alle normali procedure che consistono in un tampone sui pazienti in entrata, eseguito in Pronto soccorso, e ad un ulteriore tampone molecolare eseguito sui pazienti in entrata nel reparto di Medicina

Sono stati dunque avvisati tutti i reparti con cui i pazienti sono venuti in contatto, sia per trasferimento che per consulenze. E due degenti della Medicina trasferiti in Cardiologia sono risultati positivi. Tutti i degenti contagiati sono stati trasferiti nei reparti Covid e gli altri ricoverati negativi vengono sottoposti a tampone ogni giorno per monitorare continuamente le loro condizioni. Nel frattempo sono stati chiamati tutti i pazienti dimessi nell’ultima settimana, che verranno sottoposti a tracciamento da parte dell’Ucat. Nel pomeriggio, alle 15,30, i risultati dei tamponi eseguiti in mattinata hanno dato nuovi esiti: altri 8 pazienti in Medicina e 6 in Cardiologia. Anche questi degenti sono stati trasferiti nei reparti Covid.

La direzione generale, in un vertice che si è svolto in mattinata, ha disposto l’innalzamento delle misure di sicurezza incrementando ulteriormente il livello di vigilanza e controllo anche sugli accessi alla struttura ospedaliera. E’ stata convocata una riunione urgente dell’Unità di crisi per domani alle 17.

Leave a Reply