Roseto, Basket Teramo prepara la gara perfetta contro Roseto

pallacanestro roseto

Di nuovo contro Roseto, di nuovo derby. L’ultima giornata del girone d’andata del gruppo D della Serie B riserva la sfida fra le due formazioni teramane, in programma domenica 15 gennaio (ore 18,00) al PalaMaggetti di Roseto. Una partita che si presenta da sola per tutte le suggestioni, i ricordi e le aspettative che la circondano. La Teramo a Spicchi arriva al match con alle spalle una preziosissima vittoria conquistata domenica scorsa in casa contro la Virtus Pozzuoli mentre la Liofilchem Roseto si avvicina alla prossima palla a due, forte di una striscia di 8 successi, suggellata dalla vittoria al supplementare centrata sul campo del Monopoli nell’ultimo turno.

Coach Andrea Gabrielli ha lavorato in settimana assieme al suo staff per cercare di toccare le corde giuste e motivare i biancorossi, chiamati all’impresa al PalaMaggetti: “Sappiamo bene che il derby è una gara che viene sentita particolarmente da entrambe le squadre, da entrambe le società e da entrambe le tifoserie. Proviamo grande rispetto per l’avversario – così presenta il match il tecnico della TaSp – ma non abbiamo nessun timore reverenziale per Roseto. Da una parte ci saranno il grande talento e le prospettive di una squadra costruita ancora una volta per vincere il campionato mentre dall’altra parte ci sarà una squadra costretta a mettersi in prima linea e farsi forza partendo da qualità come la bellezza di essere giovani, la caparbietà. Anche l’incoscienza che la gioventù porta con sé potrebbe aiutarci a giocare una gara di sostanza. Per competere in questo derby ci vorrà una partita quasi perfetta, dove emozioni e sentimento dovranno andare a braccetto con una globalità tecnica di alto livello”.

Ci sarà curiosità in casa Teramo a Spicchi sul possibile utilizzo del capitano Emidio Di Donato, assente per infortunio da due mesi circa (per la precisione, dalla gara contro giocata lo scorso 20 novembre). Il suo contributo sarebbe utilissimo nel derby sia sul piano emotivo che tecnico, dato che i biancorossi avranno di fronte un team che ha qualità e sostanza. Una squadra, quella di Roseto, che dopo le iniziali difficoltà ha trovato continuità di risultati. E i numeri sin qui prodotti dalla formazione allenata da coach Danilo Quaglia danno ancor più concretezza al valore del suo gioco. L’attacco viaggia sul 51% da due, il 34% da tre punti (terzi nel girone in questa specifica graduatoria) e il 75% dalla lunetta (quarti nel girone in questa graduatoria). Altro dato che balza all’occhio è il primo posto fra le 16 squadre del raggruppamento per quanto riguarda i rimbalzi difensivi (31,1), caratteristica che aiuta la Liofilchem a concedere pochi extra-possessi ad avversari che per poter competere con Roseto devono tirare di conseguenza con alte percentuali. Su tutte le statistiche va però evidenziato il 90,1 di valutazione per squadra, unica formazione del girone D a vantare un tale risultato. E non è che in difesa le cose vadano peggio, perché solo Ruvo di Puglia (63) concede in media meno punti agli avversari rispetto Roseto (65,7). Insomma, lo ha gia dichiarato l’allenatore della TaSp: la Teramo a Spicchi è chiamata a giocare una gara quasi perfetta per competere nel derby.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.